Benvenuti sul gran sentiero Walser! Il progetto nasce al fine di valorizzare e promuovere il patrimonio culturale dei nostri territori caratterizzati da questa identità, tra Piemonte e Valle d’ Aosta.

Il sogno di un cammino che unisce comunità a tratti distanti, ma unite dal desiderio di veder valorizzati e riconosciuti i propri principi etici ed il proprio carattere distintivo.

Sin dagli anni ’80 Teresio Valsesia noto giornalista di Macugnaga descriveva paesaggi mozzafiato e tracciava linee di percorsi valorizzandone i contenuti culturali.

La sua visione si è potuta realizzare grazie a Fondazione Compagnia San Paolo che ha contribuito alla realizzazione di un progetto a medio-lungo termine che connette territori anche oltralpe dalla Francia al Voralberg, passando ovviamente dalla Svizzera.

Obiettivo primario delle associazioni culturali che si sono unite in questo progetto è valorizzare la propria cultura, favorire lo sviluppo sostenibile nei propri territori incentivando la frequentazione di un turismo diverso da quello tradizionale con una visione etico-educativa con un approccio rispettoso lasciandone un beneficio e non solo rapendone quanto desiderato.

Il desiderio è di tutelare il territorio con il beneficio della promozione turistica. Il patrimonio culturale intraprende il cammino per diventare turismo sostenibile. (heritage tourism)

Capace di rivitalizzare le località più periferiche le walserwege raggiungono i patrimoni culturali più difficili da promuovere e salvaguardare con uno sguardo verso l’innovazione e inclusione sociale.

Un approccio innovativo che utilizza strumenti moderni e fruibili anche per chi non ha realmente la possibilità di camminarvi.

La piattaforma www.walserweg.it contempla infatti documentari, video a visione 360 per un’esperienza emozionale, ricostruzione archeologica con la realtà aumentata (è il caso di Agaro) ma soprattutto un inventario partecipato dalle stesse comunità che hanno voluto esprimere il proprio sapere.

Inclusivo non solo dal punto di vista delle comunità che vi hanno partecipato ma anche da parte dei giovani stupendi che hanno lavorato al progetto.

Il politecnico di Torino con un workshop svoltosi nelle varie località ha creato 4 brand image diverse che sono state inseguito votate dalle stesse comunità per averne una immagine (brand) giovane e partecipata che rappresenta appieno l’immaginario collettivo.

Il politecnico di Milano che ha lavorato alla ricostruzione del villaggio di Agaro sommerso da anni in un bacino idroelettrico, partendo da studi cartografici, documentali e fotografici.

Il progetto non prevede pertanto solo la descrizione cartografica di percorsi già conosciuti, ma contiene un sogno ed un’espressione condivisa che nel tempo lo potrà essere sempre più, anche da parte degli operatori economici che lavorano sui territori attraversati.

Benvenuti sul gran sentiero Walser!

Contatta la redazione per approfondimenti

Benvenuti sul gran sentiero Walser!

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI SIMILI