La Cappella della Madonna del Gabbio Grande o Madonna della Neve si trova alle porte di Carcoforo. E’ una piccola chiesetta di montagna, a 1300 metri raggiungibile da un sentiero acciottolato, lungo la mulattiera che fino al 1932 era l’unica strada di accesso al paese.

Conserva affreschi settecenteschi dell’Orgiazzi che ricoprono interamente l’interno, e del Contini nella facciata esterna.

E’ legata a una tradizione pastorale e a una leggenda interessante, ma anche a vicende storiche importanti per il piccolo paese.

La Chiesetta è stata distrutta nel 1755 da una violentissima alluvione e da una frana che da pian delle Ruse ha fatto esondare il torrente Egua sul paese, distruggendo una trentina di case, e fortunatamente con un solo morto.

Questa vicenda ha determinato l’emigrazione di quasi tutti gli uomini del borgo che è rimasto in mano alle donne e agli anziani. La ricostruzione è avvenuta dopo pochi anni grazie alle famiglie più abbienti in particolare quella del Cap. Agnesetti.

La Cappella della Madonna del Gabbio Grande è vicina al piccolo cimitero e attorniata da boschi di faggi. Meta della più sentita e partecipata festa religiosa, la prima domenica di agosto dedicata alla Vergine.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ALTRI ARTICOLI SIMILI